• La settimana illustrata: “Ai margini”

    Ai margini

     

    Interpretazione grafica di Gigi D’Onofrio della poesia di Allan Corsaro, “Ai margini”:

    Volevo
    raccogliere un intento
    disteso sulla superficie
    di un pensiero ricorrente:
    quali luoghi occupano
    gli spazi
    che fanno il vuoto intorno?

    Lungo strade mi porto
    a volte
    strade che mi sorpassano

    oggi è tempo da dietro le finestre
    e il respiro è stretto
    intorno alle tempie

    non ho letto ancora
    quel libro
    ma la musica è arrivata
    anche senza che io l’ascoltassi.

    Le auto che fuggono
    i cancelli si chiudono
    con più forza di
    quanto si aprono
    e gli uccelli sono isterici
    sopra i tetti

    i rumori
    sono più eloquenti
    di qualsiasi suono
    e i corpi
    ottusi ma più sinceri

    ci sono labbra
    a volte
    come papaveri sui marciapiedi

    e stracci d’ombra
    distesi contro i muri
    paesaggi di cani desolati
    e cieli spaesati
    non resta che il silenzio
    a fuggire
    questo equilibrio in bilico
    sul margine del mondo.