• Nicola Di Mauro

    • giugno 11, 2011 in Parole

    Sono Un Passeggero

    Sono un passeggero. Passo su questa strada deserta senza lasciare traccia. Nessuno segua le mie orme, le mie orme non esistono, io sono un passeggero. Asfalto e binari hanno una sola direzione e una meta che non ci appartiene. La Storia scorre oltre il finestrino...
    View This Article →


  • Germogli

    di Antonio Amato Era quasi sempre sabato. E c’era quasi sempre caldo. I finestrini aperti e l’aria bollente che entrava con prepotenza, accarezzava due o tre teste e poi fuggiva via, tra alberi squassati da movimenti convulsi e pali della luce immobili ed eterni. Venire...
    View This Article →


  • L’amore ai tempi della Circumvesuviana

    Ci sono storie che nessuno racconta perché sono storie qualsiasi e annoierebbero anche i più voraci lettori di Harmony. Sono storie semplici, senza addii struggenti e tramonti sugli Champs-Élysées, senza baci sotto la pioggia o abbracci davanti al mare. Sono storie nate per sovvertire ogni...
    View This Article →

    • Collettivo Extravesuviana

    • maggio 27, 2011 in Parole

    La mia Nola (e la mia vesuviana).

    di Eduardo Quercia La mia famiglia si trasferì a Nola nel ’62 ed andammo ad abitare nel grattacielo Nappi. In realtà, si trattava di un palazzo di soli sei piani, ma in quegli anni tutti gl’Italiani avevano una gran voglia di scrollarsi di dosso le...
    View This Article →

    • Collettivo Extravesuviana

    • maggio 25, 2011 in Parole

    Digressioni da pendolare per scelta… altrui.

    di Federica D’Avanzo stazione di Avella, ore 8.00: Incontrare gente nel treno mi è sempre piaciuto. Mi piace l’effetto sorpresa: nn incontri mai qualcuno che credevi di poter incontrare. Poi mi piace il fatto che si chiacchiera di cose personali come se nessuno sentisse, il...
    View This Article →